aglio.png

Aglio

Descrizione: è il bulbo dell'Allium sativum, una pianta coltivata bulbosa della famiglia delle Liliaceae. È antichissimo e per il suo inconfondibile sapore e odore, trova un uso molto versatile in cucina come aromatizzante o come ingrediente principe di alcune ricette come il Pesto alla genovese. Si può consumare indistintamente sia cotto, sia crudo, sia secco, che fresco. Quest’ultimo ha un aroma più intenso e si trova nei mesi estivi. Utile soprattutto per fare conserve di aglio marinato. È facile da coltivare anche sul balcone, è afrodisiaco, possiede tantissime proprietà terapeutiche.

Stagionalità: Quello fresco lo si trova nei mesi estivi, mentre quello essiccato lo si trova tutto l'anno.

Proprietà: L'aglio ha diverse proprietà curative. È antiipertensivo, antibatterico, antielmintico (gli elminti sono una classe di vermi che possono parassitare l'intestino), antiossidante. È utile per prevenire raffreddore e influenza, tubercolosi, bronchite, foruncoli, tumori e malattie cutanee, antitrombotico. Tritato finemente sui cibi come sughi, carne ed insalate è un ottimo coadiuvante per la cura dell'ipercolesterolemia; bronchiti catarrali; elmintiasi (nei bambini in special modo poiché portano sporcizia alla bocca). Il consumo di aglio dà un grande senso di benessere all'organismo per la sua azione anti batterica quindi antiinfettiva. Essendo anche un ottimo stimolante digestivo e diuretico viene anche utilizzato in forma di infuso (dai 5 ai 10 gr in un litro di acqua) mentre per un'azione antisettica dai 10-15 gr in decotto. È ricco di potassio.