pesche.gif

Pesche

Descrizione: La pesca è uno dei frutti per eccellenza dell'estate, grazie alle sue virtù, alla sua succosità e alla capacità dissetante, 85 % di acqua e acido citrico. Le pesche sono rotondeggianti e divise da un solco longitudinale. carnose, succose e zuccherine, con una polpa dolcissima e profumata, bianca, gialla o rossa, una buccia sottile vellutata, o liscia, che va dal colore giallo al rosso-carminio al salmone, e con un nocciolo duro.

Stagionalità: ESTATE. La maturazione dei frutti avviene tra la prima e la seconda decade di maggio nelle zone meridionali, fino alla fine di settembre per le cultivar più tardive.

Proprietà: La pesca è un frutto rivitalizzante. Hanno un buon contenuto di vitamine A e C. Sono lassative e diuretiche. Svolge un'azione depurativa che si manifesta con l'incremento della funzionalità dei reni e dell'intestino. È uno dei frutti meglio tollerati dallo stomaco, consigliata persino nelle alterazioni della funzione digestiva. È particolarmente indicata per chi soffre di disturbi artritici e gottosi. È bene mangiare le pesche lontano dai pasti perché, come tutta la frutta, non facilitano la digestione se mangiate alla fine del pranzo.

ATTENZIONE: le foglie, i fiori e la mandorla del nocciolo contengono una sostanza chimica che libera acido cianidrico, pertanto non vanno mangiati, SONO VELENOSI e quindi molto pericolosi. Per questo è bene mettere in guardia i bambini e adulti.